Novelle

Ciò che non tradisce

«Cosa manca al vecchio?». Il fioraio era curioso quanto Hektor. La storia dei cinquemila pezzi l’aveva distratto momentaneamente, ma subito, la sete di Buio, lo colpì alle spalle, come un’ombra spuntata dal nulla. «È lo spazio che manca. Quando saprò ogni cosa, vedrai che tutto sarà più semplice. Il vecchio inghiotte Buio, a volerlo consumare,… Continua a leggere Ciò che non tradisce

Novelle

Adesso che finisco sotto l’acqua.

E chissà poi se un giorno, smettendo di cercarci, avremo ancora il sapore del ricordo, perché lei è talmente radicata in certi miei gesti, in certi momenti, in certi angoli con o senza evidenti spigoli, che temo ripercussioni e reazioni inconsapevoli. Il tempo è un buon detergente, lava via tutto e non è detto che… Continua a leggere Adesso che finisco sotto l’acqua.